Home   Staff   Attività Scientifica   Didattica   Biblioteca   Museo

DIDATTICA - GAZZANIGA

Corso di Laurea specialistica D


I ANNO - I SEMESTRE
Metodologia Medico-scientifica e Scienze Umane: Scienze Umane I (la medicina nei secoli - evoluzione del pensiero medico) (idoneità)
12 ore 1 credito
Storia della Medicina e Bioetica. Introduzione alle metodologie e agli scopi dell’insegnamento della storia della medicina; analisi delle problematiche storico-mediche ed epistemologiche rilevanti anche per la comprensione del dibattito scientifico e sociale attuale; inquadramento storico-evolutivo delle malattie e della salute dell’uomo. L'evoluzione del sapere medico: origini della medicina. La medicina occidentale in rapporto alle altre tradizioni mediche. Contestualizzazione storico-problematica del rapporto tra medicina organizzata e deontologia (tra etica e deontologia)

II ANNO - I SEMESTRE
Metodologia Medico-scientifica e Scienze Umane III: Scienze Umane II (Epistemologia, logica ed etica. Metodologia della comunicazione scientifica. ….Ambiente e malattia, il rapporto medico-paziente, interazione tra le professioni dell’area sanitaria I)
(esame)
45 ore 4.5 crediti
Storia della medicina (Prof. V. Gazzaniga)  (CFU 3): La rivoluzione ippocratica; - la medicina ellenistica; - le scuole mediche nell’antica Roma; - Galeno; - la medicina medievale; - la Scuola Salernitana; - la rivoluzione anatomica: Vesalio; - la rivoluzione fisiologica: Harvey e la scoperta della circolazione del sangue; - iatrofisica e iatrochimica; - il microscopio e le origini dell’anatomia patologica; - l’evoluzione della chirurgia dal Cinquecento al Settecento; - Giovan Battista Morgagni; - la nascita della medicina anatomo-clinica; - la teoria cellulare e l’emergere della patologia cellulare; - Rudolph Virchow; la nascita della fisiologia sperimentale in Francia e in Germania; - Claude Bernard; - la rivoluzione microbiologica: Louis Pasteur; - la logica dei postulati di Koch; l'evoluzione nella chirurgia: l’antisepsi e l’anestesia; - l’evoluzione qualitativa e quantitativa della diagnostica medica; dalla patologia cellulare alla medicina molecolare; dalla medicina molecolare alla medicina genomica;  - la storia dei luoghi di cura.Epistemologia, logica, ragionamento clinicoLo statuto epistemologico della medicina: concetto ontologico, concetto funzionale, concetto normativo e concetto evoluzionistico della malattia; - il problema delle causalità in medicina.
Bioetica
(Prof. G Stirati) Introduzione storica alle problematiche etiche in medicina; - ricostruzione dell’evoluzione dell’etica medica dal Giuramento Ippocratico ai codici deontologici; contestualizzazione storico-problematica del passaggio dall’etica medica alla bioetica.
 Genetica medica (Prof. M.C.Mazzilli) (CFU 0.5)Storia della genetica; - lo sviluppo del Mendelismo; - lo sviluppo delle metodiche citogenetiche; - la biochimica genetica; - l’immunogenetica; - la genetica di popolazione e la genetica formale; - cromosomologia; - la genetica delle cellule somatiche; - la genetica molecolare; - il trasferimento genico; - metodologia genetica clinica; - la consulenza genetica - competenze del consulente genetista; - calcolo e figure di rischio genetico; -  costruzione di un albero genealogico ; - la comunicazione nella consulenza genetica; -  elementi di citogenetica clinica; -  le indicazione all’esame del cariotipo; -  metodiche strumentali per test genetici.
 
Igiene generale e applicata (Prof. A.L. Santi) (CFU 0.5 caratterizzanti)Definizione, obiettivi e metodi dell’Igiene; - il ruolo dell’epidemiologia della prevenzione e dell’educazione sanitaria nella tutela della salute; - valutazione dello stato di salute delle comunità: la salute e le malattie come fenomeni collettivi; - il ruolo dei fattori ambientali nella trasmissione delle malattie infettive e non infettive. 
Medicina del lavoro (Prof. F. Tomei) (CFU 0.5 caratterizzanti)Finalità: acquisire la conoscenza degli obiettivi della Medicina del Lavoro, dei principali fattori di rischio per la salute e delle principali figure e strumenti della prevenzione e protezione dai rischi lavorativi. - Evoluzione, finalità, obiettivi della Medicina del Lavoro; - le definizioni di prevenzione e protezione, rischio e fattore di rischio, infortunio e malattia professionale, malattie correlate al lavoro; - le principali figure della prevenzione e protezione dai rischi lavorativi: datore di lavoro, dirigente, preposto, rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, lavoratore, servizio di prevenzione e protezione, organo di vigilanza, medico competente; - il significato di monitoraggio biologico e ambientale, sorveglianza sanitaria, TLVs; - i principi della epidemiologia del lavoro; -fisiologia del Lavoro; - cenni di Igiene del Lavoro.Dispense gratuite.  
Attività didattica integrativa: seminari. Evoluzione del concetto di malattie infettiveSocietà multietniche e correnti migratorie (Prof.ssa G. Motta) Medicina dell’immigrazione (Prof.ssa G. Motta)   
Testi consigliati:
-Angeletti LR,  Gazzaniga V. – Scienze Umane. Storia, filosofia ed etica generale della medicina. Milano, Masson 1998-2001-M.D. Grmek (a cura di), Storia del pensiero medico Occidentale. I L’Antichità ed il Medioevo. Roma-Bari, Laterza, 1993. II Dal Rinascimento all’inizio dell’800, Roma-Bari, Laterza, 1996. III Dall’età Romantica alla medicina moderna, Roma-Bari, Laterza, 1998 -Casula D. – Medicina del Lavoro.  Editore Monduzzi


III ANNO - I SEMESTRE
Metodologia Medico-scientifica e Scienze Umane V: semeiotica clinica e metodologia clinica I (il consenso informato (aspetti storici ed etici) la comunicazione medico paziente e i problemi di genere. Anamnesi, introduzione al ragionamento clinico. Medicina sperimentale e basata sulle prove)

6 ore 0.5 crediti
Storia della Medicina ed Epistemologia medica.   La persona ed i "diritti" del paziente;- Il consenso informato L’evoluzione delle strategie dimostrative in medicina: - storia ed epistemologia del metodo sperimentale; - l’evoluzione del metodo clinico e le origini della sperimentazione clinica; - l’evoluzione delle metodologie epidemiologiche; lo "statuto epistemologico" della medicina sperimentale  e della medicina clinica; dal metodo numerico, ai trials clinici, all’EBM; la portata e i limiti epistemologici dell’EBM; etica della dimensione sociale pubblica della medicina, tra universalismo, globalismo, qualità e risorse limitate

VI ANNO - II SEMESTRE
Metodologia Medico-scientifica e Scienze Umane XI: Medicina legale e Deontologia
6 ore 0.5 crediti
Bioetica. Bioetica applicata; -le teorie etiche e la bioetica come etica applicata;- teorie bioetiche e principi della bioetica;- i comitati etici;-etica dei trapianti;- aspetti bioetici della terapia genica;- dimensioni bioetiche dei tests e degli screenings genetici;- bioetica della procreazione assistita e statuto morale dell'embrione umano;-bioetica dell'eutanasia; etica della scelta clinica (ethical decision-making); epistemologia dell'aggiornamento medico (continuous medical education, continuous professional development) - inquadramento dei contesti decisionali e dei valori etici in gioco; - analisi di casi clinici anche attraverso simulazioni

Sezione e Museo di Storia della Medicina
Dipartimento di Medicina Sperimentale e Patologia
Università degli Studi di Roma «La Sapienza»
Viale dell'Università, 34a  00185 Roma
tel.e fax +39 06 4451721